Ultima modifica: 19 gennaio 2017

Settore Moda

ico_moda

Operatore della moda

L’operatore della moda possiede competenze ed abilità, supportate dall’area culturale comune alle scuole secondarie superiori, per inserirsi in qualsiasi realtà produttiva dell’industria e dell’artigianato.

Interpreta e produce un figurino essenziale, graficamente chiaro, corretto nelle proporzioni, verificabile nel laboratorio di modellistica; lo correla di note sartoriali esaurienti ed appropriate e lo completa di campionature di tessuti e conterie. Conosce ed applica la modellistica artigianale ed industriale e la confezione artigianale. Conosce ed utilizza, secondo la sequenza ordinata che egli stesso programma, i principali strumenti ed impianti di laboratorio. Conosce, sceglie ed indica il tessuto idoneo al modello progettato in laboratorio e ne valuta le caratteristiche merceologiche di base.

Può esercitare in aziende di produzione specialistica e di costumi storici.

Unico nel Basso Piemonte e Liguria: Diploma di qualifica statale “OPERATORE MODA” (Triennale).

Tecnico dell’abbigliamento e della moda

Il tecnico dell’abbigliamento e della moda è figura essenziale nelle imprese dell’abbigliamento come supporto al marketing, all’ufficio modellistica e stile, alla produzione.

Sa recepire gli input dell’area commerciale e li trasferisce all’area creativa contribuendo all’ideazione delle collezioni.

Contribuisce alla definizione delle tendenze moda; interpreta gli schizzi dello stilista e trasferisce in disegni tecnici gli elementi strutturanti il capo.

Sovrintende alla realizzazione del prototipo e alle prove di vestibilità. Realizza le schede tecniche e la distinta base. Usa gli strumenti informatici per sviluppare le regole del capo ed archiviare dati e disegni. Collabora con l’ufficio acquisti per l’individuazione dei materiali.

Conosce ed applica le normative relative alla qualità del prodotto ed alla corretta etichettatura del capo. Conosce ed applica la legislazione relativa all’uso ed alla titolarità dei marchi.

Può esercitare in cooperative artigianali, industrie del settore, studi stilistici e come libero professionista.